INSIEME TURISMO

#Ceresio5Valli

INSIEME TURISMO

 si propone come organizzazione composta da Imprese, Enti pubblici, Pro loco, Associazioni locali e privati Cittadini uniti nell’obbiettivo di elaborare e condividere strategie di marketing turistico, ottimizzare le risorse disponibili e sviluppare il potenziale del territorio del ramo comasco del Ceresio e delle Cinque Valli.

MISSIONE

Le esigenze di domanda e offerta, in un mercato sempre più dinamico e competitivo, si traducono con la necessità di dotare le destinazioni turistiche degli strumenti necessari per gestire strategicamente il territorio, attraverso un adeguato sistema di pianificazione e controllo delle risorse, creando una visione coerente e ben riconoscibile sul mercato.
A questo scopo INSIEME TURISMO si propone come figura di riferimento territoriale capace di individuare obiettivi di medio/lungo termine e raggiungerli con strategie chiare e definite.
I principali campi d’azione di INSIEME TURISMO possono essere elencati come:

1

Il coordinamento e la gestione delle relazioni con gli attori locali attraverso la creazione di un network che comunichi coerentemente l’identità, la missione e la politica condivisa dai diversi portatori di interesse

2

La gestione dell’immagine e dei valori simbolici della destinazione, attraverso un processo comunicativo e promozionale che valorizzi l’identità della destinazione, rendendola visibile e riconoscibile

3

La generazione e la gestione di flussi turistici che garantiscano risultati economici soddisfacenti per gli operatori locali, monitorando al tempo stesso la capacità di carico sul territorio, per salvaguardarlo dal pericolo di uno sfruttamento eccessivo

4

La valutazione dell’impatto del turismo sul sistema territoriale locale, nell’ottica sociale, economica, paesaggistica e naturale, in riferimento alla loro deperibilità e non riproducibilità

LE NOSTRE STRATEGIE

 

 

Le strategie rivolte alla gestione della destinazione si basano innanzitutto sulla creazione di un sistema di rete che coinvolga in maniera sinergica gli operatori turistici, le aziende e le associazioni operanti sul territorio, al fine di:

Condividere esperienza e competenze:

Attraverso un’aggregazione solidale è possibile ottimizzare le risorse rappresentate da know-how ed esperienza di ogni singolo partecipante al sistema.

La creazione di un sistema di rete permette di condividere informazioni e l’acquisto di beni di consumo aumentando notevolmente il potere contrattuale del gruppo sul mercato.

Stimolare e pianificare lo sviluppo di progetti di interesse turistico:

Attraverso un’attenta valutazione dei bisogni della clientela turistica, l’obbiettivo è di valorizzare le risorse disponibili e dotare la destinazione di un’offerta più completa, differenziata e usufruibile. Per fare questo è necessario incoraggiare la realizzazione di piccoli, medi e grandi progetti.

Coinvolgimento del settore pubblico:

Questa strategia consiste nell’avviare un costante rapporto di dialogo e confronto con Enti e Istituzioni pubbliche, finalizzato a rafforzare il potere contrattuale delle aziende private, razionalizzare e semplificare il piano delle normative.

Aumentare il proprio peso politico nei confronti dell’amministrazione pubblica:

Attraverso la promozione di una visione e una missione condivisa, è possibile instaurare un rapporto privilegiato con il comparto pubblico, facilitando l’accesso a risorse finanziarie, crediti, gare di appalto e concorsi, che generalmente sono preclusi alle singole piccole aziende.

Creare le condizioni per rendere i meccanismi burocratici più fluidi:

Il contatto privilegiato col settore pubblico e la condivisione interna di esperienze e conoscenze sono gli strumenti principali per rendere più fluidi i meccanismi burocratici. Inoltre, la presenza all’interno dell’organizzazione di figure professionali esperte di queste dinamiche, offre l’opportunità di un costante e tempestivo aggiornamento riguardo a iniziative pubbliche e private, leggi e normative.

Razionalizzare l’offerta di prodotti e servizi turistici:

Attraverso un’attenta valutazione delle tendenze e delle dinamiche del mercato, si intende individuare quali prodotti e servizi devono essere creati, quali di quelli già esistenti, devono essere ridisegnati e quali risultano superflui. Elaborando un piano per il corretto riposizionamento della destinazione sul mercato è necessario inoltre valutare la fascia di prezzo più consona per ogni prodotto e servizio proposto.

Ampliare e consolidare i canali di vendita:

Questa strategia consiste nel sistematico utilizzo dei canali distributivi indiretti (tour operator, agenzie di viaggio e altri intermediari) e diretti (sito internet, uffici turistici locali, strutture della destinazione)

Promuovere la destinazione:

Attraverso la creazione di un marchio riconoscibile, si desidera innanzitutto rafforzare l’identità e la personalità della destinazione, comunicando in modo adeguato e coerente le sue peculiarità e differenze rispetto alla concorrenza. Parallelamente utilizzando i moderni sistemi di comunicazione, come siti internet
e social network, congiuntamente ai canali promozionali classici, si intende raggruppare tutte le informazioni su prodotti ed offerte, rendendole facilmente accessibili ai potenziali clienti.

Oltre a queste strategie di tipo organizzativo è necessario attuare ulteriori diverse strategie di sviluppo:

Sviluppo dell’offerta ricettiva:

In un’ottica di sviluppo turistico sostenibile bisogna necessariamente trovare il giusto equilibrio tra la disponibilità di posti letto, utilizzo del territorio e risparmio energetico. La strategia più adatta in questo caso è il recupero delle abitazioni di pregio inutilizzate, di cui il nostro territorio è particolarmente ricco, ridestinandole a uso turistico ricettivo. Questo sistema, già ampiamente collaudato e funzionante in diverse altre destinazioni con la denominazione di “albergo diffuso”, oltre a promuovere un tipo di accoglienza originale e funzionale, ha contribuito a salvaguardare un patrimonio storico e culturale che rischiava col tempo di scomparire.
Oltre a proporre questo tipo di strutture attualmente inesistenti sul territorio, la strategia di sviluppo dell’offerta ricettiva propone la realizzazione e la messa in rete di strutture paralberghiere quali B&B, case di vacanza, affittacamere e il recupero delle strutture ricettive alberghiere attualmente in disuso.

Realizzazione di nuovi prodotti e servizi complementari:

La strategia da attuare in questo caso si fonda principalmente sullo sviluppo dei prodotti e servizi richiesti dal mercato e che attualmente non sono sufficientemente presenti nella destinazione. Rispecchiando professionalità e qualità, questi prodotti e servizi, hanno il compito di valorizzare le risorse naturali e culturali della destinazione e devono essere diversificati per poter essere attrattive e accessibili ad un’utenza turistica eterogenea.

Creazione di nuovi posti di lavoro-aumento dell’occupazione:

La realizzazione di nuovi progetti, nuovi prodotti e nuovi servizi portano alla conseguente necessità di personale qualificato e manodopera generica.
La strategia da attuare in questo caso prevede innanzitutto la formazione di professionisti, creando un rapporto di collaborazione con gli Istituti scolastici della Provincia e offrendo agli studenti opportunità di lavoro e praticantato. Inoltre, per fronteggiare le necessità di guide e accompagnatori turistici, bisognerà investire nell’organizzazione di corsi di formazione utili a istruire un personale informato sul contesto storico, culturale e naturale della destinazione.

Potenziamento dei canali di informazione e promozione:

Per garantire una informazione efficace è necessario produrre degli strumenti che devono essere il più possibile affidabili, aggiornati e comodamente usufruibili dall’utenza turistica, sia sul territorio della destinazione, sia sul web. La strategia da operare in questo caso prevede:

  • Pubblicazioni cartacee di introduzione alla destinazione
  • Pubblicazioni cartacee tematiche: Ospitalità, Prodotti e servizi complementari, Lago, Montagna,
    Borghi, Cultura, Sport, ecc.
  • Sito internet della destinazione, contenitore di tutte le informazioni e strumento aggiornabile in
    tempo reale
  • Utilizzo dei Social Network
  • Applicazioni per mobile device
  • Promozione pubblicitaria sui media
  • Segnaletica ufficiale sulle principali vie di comunicazione
  • Pannelli informativi multilingua in corrispondenza dei punti di interesse
  • Segnaletica direzionale di percorsi tematici e sentieri
  • Punti di informazione e accoglienza sul territorio
Sensibilizzare la popolazione locale sul tema dell’accoglienza turistica:

Attraverso il coinvolgimento attivo delle diverse Associazioni, Scuole ed Istituti presenti sul territorio, si intende promuovere una serie di iniziative volte ad accrescere il senso di appartenenza e incoraggiare l’imprenditorialità, con l’obbiettivo di rendere reattiva la popolazione locale sugli effettivi benefici derivanti da uno sviluppo responsabile del turismo.

Iscriviti al nostro NOTIZIARIO

INDAGINE Turismo 2019

CONTATTI

Per avere maggiori informazioni inerenti al progetto non esitare a contattarci:

Via dei Dossi, 3 22010 – Valsolda (CO)

+39 393 51 88 221

+39 393 51 88 221

info@insiemeturismo.com

www.facebook.com/InsiemeTurismo/

Menu